Immersioni

Diving Italia

Abbiamo diversi punti di Immersione ed in collaborazione con diversi Diving in Italia e Thailandia possiamo organizzare il vostro corso terminandolo effettuando le immersioni subacquee per il conseguimento del Brevetto anche durante la vacanza stessa.

lago di garda

Il  Lago di Garda, essendo uno dei luoghi continentali migliori per le immersioni in tutta  Europa, attira  per le sue acque cristalline e le temperature gradevoli dell’acqua  sub principianti e professionisti tutto l’anno. 

IL Lago di Garda offre vari punti  gratificanti immersioni. Ve ne sono  per ogni tipo ed esigenze, (profonde, notturne, relitti, grotte, pareti,secche, franate,  archeologiche ecc.)

I punti di immersione ricreativi e tecnici da noi selezionati, sono 54  e partono da un minimo di  –8 metri  sino ad arrivare ai  – 40 metri ed oltre, per i subacquei In possesso di brevetti TecRec. 

Le immersioni vengono svolte quasi tutte a poche miglia dalla costa evitando quindi lunghi e noiosi spostamenti in barca.

ALCUNI PUNTI DI IMMERSIONE:

MADONNINA  DEI  SUB  (DESENZANO)

madonna subacquea di desenzano

 Statua della Madonna con il viso rivolto verso l’alto e con una bombola di gas fra le mani .E’ opera del sirmionese Franco Giuliari ed è stata  depositata nelle acque del lago di Garda a  – 8 metri di profondità al largo della punta Vo di Desenzano il 15 settembre 1971, dopo la solenne benedizione nel duomo di Desenzano da parte del vescovo di Verona mons. Carraro. 

E’ invocata come protettrice dei pescatori subacquei e dei sommozzatori.  Alta  2,75, metri  del peso di 13 quintali è stata costruita con l’aiuto del fabbro Onorino Grazioli con residuati di materiali utilizzati per le immersioni (profondimetri, altimetri, bombole). L’idea  venne lanciata da Roberto Rivolta e Roberto Zenoglio. Venne recuperata nel 1981 per festeggiarne il decennale e poi riportata nel lago nel luglio 1983.

GALEA  VENEZIANA  (LAZISE) 

galea veneziana

La scoperta ufficiale avvenne nell’estate del I 962, quando Enrico Scandurra, un volontario che collaborava col Museo di Storia Naturale di Verona, riuscì a localizzare il relitto, anche se, secondo un articolo comparso nel ’58 sull’Arena, quotidiano di Verona, non spetterebbe a lui il merito del rinvenimento, ma ad un palombaro immersosi per cercare il corpo di un giovane annegato.

In ogni caso a Scandurra sì deve il coordinamento della prima campagna di scavi che iniziò nel 1962 e sì concluse nel 1968, cui hanno fatto seguito per volontà del professor Luigi Fozzati, del Ministero per i Beni Culturali, altre due campagne: una nel 1990, diretta dall’archeologo Marco D’Agostino, ed una nel 1996, diretta dalla dottoressa Giuseppina Grimaudo.

Il relitto giace ad una profondità compresa tra i – 24 ed i -27  metri su un fondale fangoso, a circa 500 metri dal porto moderno di Lazise, sponda veronese del lago di Garda. Lo scafo, che si è conservato per una lunghezza complessiva dì poco meno dì trenta metri ed una larghezza massima di tre metri e mezzo, a causa della conformazione del fondale, che è in leggera pendenza, presenta una giacitura doppiamente inclinata.

Sono perfettamente leggibili molti dei principali elementi costitutivi dell’ossatura della nave

RELITTO della  DRAGA  (GARGNANO)

relitto draga

Si trova  di fronte alla centrale elettrica dell’enel a nord di Gargnano ed il relitto  è  segnalato da una boa. Fonti trasmettono che  si è inabissata fino a -45 metri ed adagiata su un fianco in seguito ad una burrasca durante i lavori per la costruzione della centrale elettrica. Ricoperta ancora con poca vegetazione, la draga appare ancora in buono stato ed è possibile vedere sulla base il pannello di comando.

ISOLA DI SAN BIAGIO 

isola di san biagio
Si trova una bella parete, dove si può scendere fino ai – 20 o – 30metri  interessante per la varietà di pesce presente, molti grossi lucci e nei periodi giusti pesci persici.
Il punto di immersione è quello di fronte all’isola, lasciandosi alle spalle la terra ferma. 

CRISTO SILENTE  (RIVA DEL GARDA) 

immersione al cristo del riva del garda

Il sito è  situato a Porto San Nicolò a Riva del Garda ed è protetto da boe, mentre la zona di immersione è attrezzata con sagole che consentono di effettuare percorsi lungo le pareti, anche con visibilità scarsa.
Il fondale da un lato è caratterizzato da pendii, rocce e distese di alghe a  profondità da -3 a -15 metri, dove è facile incontrare lucci, persici e grossi cavedani. Dall’altra parte, e più in basso, si trovano pareti molto suggestive, che in alcuni punti sono interrotte da terrazze ed in altri si perdono nel vuoto, in profondità.

L’immersione è facile e divertente, e offre diverse soluzioni adatte a tutti i livelli. Particolare attenzione merita la suggestiva statua in metallo alta più di 3 metri che rappresenta il Cristo degli abissi, a profondità -15 metri , recentemente restaurata.

RELITTO ROMA  (MALCESINE) 

relitto del roma

Sulla sponda Veronese del Lago di Garda  qualche chilometro prima di Malcesine si trova  uno dei più bei relitti del Garda, il Delsy.
Un gavitello lo segnala in superficie ed è  individuabile da un parabordo blu legato alla cima che va direttamente alla battagliola del relitto, è  situato circa a 50 metri dalla riva.
Fu affondato nel 1991 ed è lungo circa 17 metri. Si tratta di un motopeschereccio in ferro con motore ford diesel; quando si arriva sul fondo si è a circa 7 metri dalla murata di manca del relitto, che si trova  in posizione di navigazione con la prua rivolta verso la riva.
La profondità sul ponte di – 37 metri per arrivare sino a  – 40 metri sulla parte più bassa.

RELITTO BERARDI  ( SALO’)

berardi relitto subacqueo

Il relitto è un battello per il trasporto di persone, di circa 30 metri di lunghezza, adagiato in posizione di crociera sul fondo sabbioso della baia di Salò.
La profondità massima del relitto è di – 33 metri , il ponte inizia a circa – 28 metri.

GROTTA DEL SALE  ( MANERBA )

grotta del sale

Si inizia  dall’ormeggio sottocosta nella zona della Rocca di Manerba e poi si scende lungo un fondale fangoso fino ad incontrare un pontile di roccia che arriva a  – 40 metri di profondità.
Qui un bel canyon ed una grotta danno rifugio a notevoli esemplari di bottatrice.

Risalendo sull’altro versante si incontra la grotta del sale, ed all’interno si può ammirare un bellissimo presepe.Durante il ritorno alla barca, a bassa profondità, il fondale è ricco di scogli e massi.

 ISOLA DEL SOGNO ( MALCESINE ) 

isola immersione del sogno

L’Isola del Sogno emerge sulla costa veneta tra il Comune di Malcesine e la località Assenza di Brenzone ed è l’appendice della Baia di Val di Sogno, distante appena 20 metri dalla Penisola del Sogno di Malcesine, e raggiungibile a piedi nei periodi di magra del Garda.

 Alla profondità di -32 /  -37 metri, si trova un relitto, facilmente individuabile dalla superficie.

E’ un cabinato in ferro affondato nel 1987 lungo circa di 16mt.

 

GROTTE DI CATULLO ( SIRMIONE ) 

grotte del catullo

Nello splendido paesaggio di Sirmione eccovi questa immersione adatta a tutti ; si scende lungo una parete di scogli stratificati per una decina di metri dove gli scogli diventano grossi massi sparpagliati tipo franata. Si parte da -10 metri ,  poi il fondale scende in modo molto dolce ma senza interesse particolare se non il fatto di prendere ancora qualche metro.